Cosa Vogliamo

Abbiamo deciso di dire Basta!

Vogliamo una Vita ed un Paese migliori di quanto le classi dirigenti abbiano fin qui permesso.

Vogliamo dire Stop al consumo del territorio, dobbiamo preservarlo; potremo vivere di Turismo e di Cultura invece cementifichiamo e sotterriamo scorie, nascondendolo per più di 15 anni, lasciando morire e ammalare migliaia di persone.

Vogliamo far smettere le missioni e la corsa agli armamenti e siamo stufi di uno stato che sfrutta la disperazione delle persone con il gioco d’azzardo, regalando addirittura 97 miliardi di € ai Concessionari di slot machines (loro amici).

Vogliamo Localizzare non globalizzare!  Vogliamo il Software e l’Informazione liberi!

Vogliamo la strategia Rifiuti Zero, dobbiamo Ridurre, Riutilizzare, Riciclare e Recuperare; non vogliamo gli inceneritori.

Vogliamo più sensibilizzazione all’adozione di stili di vita sani e alla promozione dell’attività fisica e sportiva.

Siamo stufi dell’ipocrisia che c’è intorno al sesso a pagamento e alle droghe leggere; esistono, molti ne fanno uso, sono delle attività floridissime eppure non si legalizzano permettendo alle sole organizzazioni criminali e ai loro “amici” di trarne profitto.

Perché volete fare finta di vivere in un paese normale?

Perché non siete consapevoli della strategia numero 1 del potere ovvero “divide et impera”?

Ribellarsi è un Dovere, la coscienza di numerose persone è stata smossa, le 10 Strategie della manipolazione attraverso i media, distrazione, creare problemi e poi offrire soluzioni (Terrorismo, Crisi) etc., sono state svelate, bisogna partecipare a decidere la propria vita, anziché delegarla al solito voltagabbana.

Vogliamo che l’attuale classe politica, presidente della repubblica compreso, istituzioni infiltrate dai partiti ladroni, si dimettano ed abbandonino le posizioni.

Da quel momento vi sarà un periodo transitorio in cui lo stato sarà diretto da una commissione superpartes che redigerà una nuova legge elettorale che ci permetterà di andare a nuove votazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *